I due “princìpi curiosi” del tempo

Gettando un rapido sguardo alla tua agenda, la prima riflessione che ti balza in mente è: non riesco a trovare neanche un secondo di tempo, neppure togliendolo alle attività giornaliere. Non metto in discussione la tua buona fede quando lo pensi. Però ti fornisco due strumenti per mettere alla prova (se vuoi) quello che dici.

 

Conosciamo due modi per trovare un po’ di tempo da dedicare ogni giorno ai progetti più importanti:

  1. Inserirlo all’interno delle attività della giornata: è la soluzione se disponi di una programmazione flessibile del tuo tempo, ovvero puoi spostare gli impegni nell’arco della giornata senza avere ricadute di nessun tipo. In questo caso, sei libero di inserire questo “appuntamento con te stesso” al mattino, al pomeriggio o alla sera. Ovunque va bene, l’importante è: programmarlo e rispettarlo;
  2. Sacrificare un po’ del tempo che dedichi ad altre attività: se non hai (o percepisci di non avere) la flessibilità di cui sopra o ritieni di avere un’agenda così fitta di impegni da non poter ricavare i minuti necessari per lavorare sul tuo progetto di vita, l’unica alternativa è quella di sacrificare una piccola percentuale del tempo che dedichi ad altre attività.

Se dopo aver riflettuto su queste due modalità, la conclusione alla quale sei giunto è: non posso tagliare neanche un secondo alle attività giornaliere, considera questi due princìpi curiosi del tempo.

Principio n. 1: Ogni attività occuperà sempre tutto il tempo che decidi di dedicarle.

Se ad esempio hai deciso di impiegare mezz’ora per prepararti al mattino, impiegherai tutta quella mezz’ora a disposizione. Se decidi di dedicarci 40 minuti, idem. La cosa interessante è che il principio funziona anche se riduci il tempo a 25 minuti (oppure a 20).

Principio n. 2: Meno tempo abbiamo per fare qualcosa, più è probabile che la faremo.

Ovvero: se aspetti l’ultimo minuto per fare una cosa, avrai solo un minuto per farla.

 

Ecco perchè l’utilità del fissare una scadenza aumenta all’avvicinarsi della scadenza stessa. Altrimenti non si spiegherebbe perchè:

  • I grandi magazzini si riempiono di gente la vigilia di natale;
  • Aspettiamo l’ultimo giorno per pagare le tasse;
  • All’università studiamo solo il giorno prima dell’esame.

Sfrutta questo modo di funzionare del tempo a tuo vantaggio e prova a diminuire del 10% il tempo che dedichi a:

  • leggere il giornale;
  • fare la doccia;
  • raderti la barba;
  • truccarti;
  • guardare la televisione.

e vedrai che avrai messo da parte abbastanza tempo da dedicare al tuo progetto di vita.

 

Sei libero di credere o di non credere che questi due “princìpi curiosi” siano veri: quello che però ti consiglio è di provarli, anziché scartarli a priori. Potresti scoprire delle cose interessanti sul tempo che ritieni di non avere.

 

Ti viene in mente qualche attività che non ho menzionato nell’articolo alla quale potresti togliere un po’ di tempo? Postala nei commenti qui sotto, potrebbe essere di aiuto anche ad altri!

 

In bocca al lupo per tutti i tuoi progetti attuali e futuri e…alla prossima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.