Il Manager come Trainer

Se vuoi poter contare su un team efficiente devi assicurarti che tutti possiedano le competenze specifiche necessarie e che queste competenze rimangano aggiornate. Non c’è da stupirsi quindi se sempre più spesso devi uscire dal ruolo di Manager e assumere quello del Trainer. 
Vediamo cosa significhi nello specifico analizzando:
  1. L’importanza del Manager come Trainer;
  2. Un esempio nell’operatività quotidiana;
  3. Quali siano i «rischi» connessi ad un utilizzo eccessivo o esclusivo di tale ruolo.

1. L’importanza del Manager come Trainer

Le 3 funzioni che nel ruolo di Trainer ti puoi trovare a presidiare sono:
  • Sapere ciò che i collaboratori non conoscono (e dovrebbero conoscere): devi quindi avere una seppur minima conoscenza delle competenze necessarie ai tuoi collaboratori per ricoprire adeguatamente il ruolo assegnato in azienda. Questo ti consentirà di cogliere cosa abbiano bisogno di conoscere e provvedere in merito, direttamente (perchè possiedi le competenze tecniche e di gestione dell’aula per farlo) o indirettamente, affidandoti ad agenzie o consulenti esterni esperti del settore;
  • Assicurarti che lo apprendano: fornire la formazione necessaria non è sufficiente. Devi assicurarti che il percorso formativo sia stata efficace, ovvero che i collaboratori abbiano acquisito le conoscenze e le competenze nella misura adeguata (ad esempio eseguendo dei test o questionari di verifica dell’apprendimento al termine del corso);
  • Verificare che lo implementino: è probabilmente la parte più complessa, ma è tuo compito anche assicurarti che quanto appreso non rimanga all’interno del “blocco per gli appunti” e venga invece messo in pratica nell’operatività quotidiana. Puoi farlo affiancando i tuoi collaboratori e osservando se hanno bisogno di ulteriore supporto da parte tua per mettere in pratica quanto appreso.

2. Esempio nell’operatività quotidiana

Prova ad immaginare questa situazione: hai implementato nella tua organizzazione nuove procedure di sicurezza nella gestione dei dati in base alla recente normativa GDPR, tra le quali anche un software. La software house provvede anche alla formazione necessaria per te e i tuoi collaboratori. Per quanto il training sia completo e il formatore efficace, ci sarà sempre qualcuno che avrà bisogno di un po’ di formazione in più «on the job» e…qualche spinta motivazionale per superare la famosa «resistenza al cambiamento» per adottare le nuove procedure. Questo è una delle responsabilità che ti aspettano quando rivesti anche il ruolo di Trainer o di responsabile della formazione dei collaboratori del tuo team.

3. Rischi connessi ad un uso esclusivo

Assumere questo ruolo troppo spesso o in via esclusiva può comportare dei rischi. Ti può capitare di formare i tuoi collaboratori in prima persona: perché ti riconosci competente nel tuo lavoro e perché sei orgoglioso di condividere le conoscenze che possiedi in modo che siano utili a loro tanto quanto lo sono state per te.
La questione è: non tutti i problemi di performance sono riconducibili a problemi di formazione. Fai attenzione a non assimilare ogni problema di performance a un problema di Training. Verifica prima attentamente se si tratti o meno di una questione di formazione.
Inoltre teni a mente che non tutti apprendono allo stesso modo e alla stessa velocità. Nella mia esperienza ho visto Capi Vendita formare venditori giovani e meno giovani: in alcuni casi tendevano ad insegnare agli altri come avevano imparato loro, supponendo che fosse il modo migliore.
Ma non è sempre così: è necessario tarare quello che trasmetti e come lo trasmetti in base a chi hai di fronte.
Infine, come Manager, devi essere in grado di capire se, oltre a possedere le conoscenze necessarie, hai anche le competenze didattiche adatte a trasmetterle. In caso contrario è meglio individuare qualcun altro che se ne occupi.

What’s next?

Ci possono essere situazioni nelle quali i tuoi collaboratori hanno bisogno di avere qualche parere o il consiglio di qualcuno che ritengono esperto: questo qualcuno potresti essere tu. Ecco perchè nel prossimo articolo approfondiremo il ruolo di Manager come Mentore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.