Il Manager come Mentore

 

Nei 2 video articoli precedenti abbiamo visto i ruoli di Manager come Leader e come Trainer.

Nel primo caso, i tuoi collaboratori vedono in te la persona adatta a guidarli. Nel secondo caso la persona adatta a formarli.

Ci sono poi casi nei quali i tuoi collaboratori hanno bisogno di ricevere un consiglio su come gestire una determinata situazione o se mettere in atto o meno un’idea che hanno in testa.

E se si rivolgono a te è perchè ti riconoscono la persona adatta ad essere il loro Mentore.

Ma…quali sono le caratteristiche che riconoscono in te e ti rendono adatto a ricoprire questo ruolo?

Vediamolo assieme in questo articolo.

Quando i tuoi collaboratori vedono in te la figura del Mentore?

Quando ti riconoscono in grado di:

  • Fornire loro validi consigli basati sulla tua esperienza e perché ti hanno visto comportarti in modo saggio;
  • Avere intuizioni uniche e originali;
  • Comportarti o agire in alcune occasioni in modo fuori dal comune o «controcorrente».

L’importanza del ruolo di Manager come Mentore

Ognuno di noi dovrebbe avere il proprio personale «consiglio di amministrazione» composto da esperti del settore nel quale ci vogliamo sviluppare o ambiamo eccellere. Un numero di persone variabile tra 3 e 5 alle quali chiedere consigli, chiarimenti, intuizioni. Se i tuoi collaboratori ti annoverano nella schiera di queste 3 o 5 persone, significa che ritengono tu abbia interesse nel loro futuro.

Ti vedono come la persona con la quale hanno l’opportunità di confrontarsi su un’idea prima di metterla in atto, per imparare dalle sfide che anche tu hai affrontato e (perché no) dagli errori che hai commesso prima di loro.

Se ci pensi bene, anche nella tua esperienza ci sarà stato qualcuno che (magari inconsapevolmente) hai riconosciuto come tuo Mentore. Bene, adesso è arrivato il tuo turno: hai l’opportunità di condividere le esperienze di cui hai fatto tesoro nel passato con qualcuno che ne ha bisogno.

Rischi connessi ad un uso esclusivo

Essere riconosciuto come Mentore dai tuoi collaboratori può essere molto gratificante. Ma attenzione a non farti inebriare da questo ruolo. Come Manager, esercitare esclusivamente o eccessivamente questo ruolo può rendere chi si rivolge a te sempre più dipendente dai tuoi consigli e deresponsabilizzarlo quando deve prendere decisioni anche importanti che riguardano la sua carriera.

Se hai molta esperienza in particolare, presta attenzione alle intuizioni che condividi con loro, in particolare quelle troppo innovative, al di fuori del comune o controcorrente: potrebbero non essere pronti a recepirle o a metterle in pratica. Hai comunque una grande responsabilità nei loro confronti.

What’s next?

Nel prossimo articolo introdurremo il ruolo del Manager come Coach. Un argomento molto vasto al quale dedicherò anche i futuri articoli, affinchè tu possa contare su strumenti e strategie che ti permettano di ricoprire al meglio questo ruolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.