Un modo di gestire il tempo più efficiente del “time management”

“La più piccola delle azioni è sempre meglio della migliore delle intenzioni”

La sensazione è sempre la stessa: aumenta il volume delle cose da fare ma non il tempo a disposizione per farle. Anche se cerchi di sfruttare la tecnologia a tuo vantaggio: quando anche software e app per il Time Management falliscono non rimane che rivedere la tua strategia di gestione del tempo. Eccone una che ti permetterà di mantenere anche costante la tua motivazione. Ed è basata su uno studio scientifico.

Lo studio

Gabriele Oettingen, docente di psicologia presso la New York University, ha dimostrato l’efficacia del MCII (Mental Contrasting with Implementation Intention), una strategia psicologica in grado di fornire un indubbio vantaggio competitivo nella gestione del tempo.

L’esperimento

Ha reclutato allo scopo 58 donne con basso reddito ed iscritte ad un corso di formazione commerciale, cioè persone che tutti i giorni si trovavano a dover fronteggiare l’enorme sfida di gestire molteplici impegni: figli, lavoro e (non ultimo) il corso al quale stavano partecipando.

Metà di esse vennero inserite in un programma di training sul MCII (mascherato come generico “studio sulle abilità”), nel quale vennero invitate a completare un esercizio chiamato WOOP:

  • Wish (Desiderio): identificare un desiderio, progetto, scopo;
  • Outcome (Risultato): immaginare la migliore realizzazione possibile del desiderio espresso;
  • Obstacle (Ostacolo): individuare un eventuale ostacolo che può apparire lungo il percorso verso questo obiettivo;
  • Plan (Piano): definire il piano d’azione che verrà messo in atto qualora l’ostacolo individuato dovesse presentarsi.

L’altra metà venne inserita in un gruppo di controllo, nel quale completarono un stesso esercizio con lo stesso nome ma presentato come allenamento al pensiero saggio-ottimistico-di mentalità aperta-potente.

La variabile scelta per misurare gli effetti positivi fu i giorni di assenza dal corso.

I risultati

In accordo con quanto ipotizzato dalla Oettingen le donne che persero meno giorni di corso furono quelle che avevano svolto il “vero” esercizio WOOP. Contro ogni aspettativa, trassero il maggiore beneficio dall’esercizio quelle con maggior numero di figli e orario di lavoro più lungo, ovvero quelle più impegnate.

Come funziona

La strategia MCII (che può essere tradotta in italiano come “contrasto mentale con implementazione di intenzione”) guida le persone attraverso un processo composto da 4 step, riassunti nel precedente acronimo WOOP:

  1. identificare un desiderio (ad esempio “guadagnare di più”) -> Wish;
  2. immaginare un evento desiderato, come ad esempio un aumento di stipendio -> Outcome;
  3. visualizzare cosa possa impedire loro di compiere i vari step per raggiungere lo scopo (ad esempio partecipare ad un corso professionalizzante) -> Obstacle;
  4. pianificare una strategia adatta ad affrontare e superare tali ostacoli, qualora si dovessero presentare realmente -> Plan

Afferma la Oettingen:

“Talvolta le persone incontrano ostacoli particolarmente difficili da superare. Pianificare in anticipo come gestirli può rappresentare la differenza fra il successo ed il fallimento”

 

Come applicare questo metodo ai tuoi piani

1) Prendi un obiettivo o un progetto che vorresti realizzare;

2) Dividilo negli step che dovrai compiere per realizzarlo (o quantomeno per avvicinarti alla sua realizzazione), in ordine cronologico;

3) Chiediti che cosa ti impedisca di compiere il primo step ora o che cosa “temi” che accada in grado di impedirti di compierlo;

4) Elabora la strategia che metterai in atto se dovessero verificarsi gli eventuali ostacoli individuati;

5) per ogni strategia chiediti “da 1 a 10, quanto sono convinto che qualora dovesse presentarsi quell’ostacolo, metterò in atto questa strategia?”. Se il punteggio che ti dai non ti soddisfa, torna al punto 3.

Ora hai tutto quello che ti serve per prendere la tua vita e trasformarla nel capolavoro che hai in mente.

Ti auguro un buon viaggio!

P.S. se questo percorso ti è piaciuto, condividi questo articolo con chi può essere interessato oppure esprimi il tuo apprezzamento nei commenti qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.